Stampa la pagina | Close Window

100.000,00 EURO PER LA CATTEDRALE DEL DESERTO

Stampato da: Le chicche di Peppe
Categoria: Forums
Nome del Forum: Le chicche di Peppe
Descrizione del forum: Quattro chiacchiere con gli amici
URL: http://www.myweb.com/forum/forum_posts.asp?TID=2421
Data di Stampa: 21 Nov 2017 alle 3:15am
Versione del Software : Web Wiz Forums 8.04 - http://www.webwizforums.com


Topic: 100.000,00 EURO PER LA CATTEDRALE DEL DESERTO
Postato da: GAZZETTA NEWS
soggetto: 100.000,00 EURO PER LA CATTEDRALE DEL DESERTO
Postato in data: 30 Aug 2011 alle 5:10pm
Civita Castellana
Centomila euro per la cattedrale nel deserto
MARTEDÌ 30 AGOSTO 2011
di Simona Tenentini
Era il 21 ottobre dello scorso anno quando, con delibera di giunta n.323, il comune di Civita Castellana affrontava la questione dei "lavori di sistemazione dell'area adibita ad elisuperficie per il volo notturno".
Con quest'atto ufficiale si affida la gestione della struttura alla ditta Tekno Consulting, che sembra essere l'unica, addirittura a livello nazionale, a possedere determinati requisiti. "con successiva deliberazione di Giunta Comunale n. 84 del 13.05.2009, e' stato precisato tra le altre cose, che a seguito di ricerche effettuate tenuto conto della particolarita' dei lavori, la ditta TEKNO CONSULTING S.r.l. di Viterbo e' risultata l'unica a livello nazionale in possesso del Certificato di Qualita'  ISO 9001 : 2000 per "progettazione e realizzazione di siti di atterraggio ed eliporti "progettazione ed installazione impianti di illuminazione notturna e di assistenza al volo";
L'assegnazione del servizio non e' stata, di certo, un'operazione gratuita, visto che:".la realizzazione delle opere sopra specificate alla ditta TEKNO CONSULTING S.r.l. di Viterbo per l'importo netto complessivo, a seguito del ribasso d'asta offerto dell'1,5%, di euro 75.428,08= di cui euro 61.692,08= (compresi oneri per la sicurezza pari ad euro 5.333,62=) relativi all'esecuzione dei lavori ed euro 13.790,00= per l'acquisizione delle autorizzazioni necessarie (Ministero dei Trasporti ed ENAC) e del collaudo funzionale;
Seguono ulteriori specifiche, che, esaminate a quasi un anno di distanza assumono un notevole rilevanza. La delibera infatti continua cosi': "con nota acquisita agli atti del comune in data 13.01.2010 al prot. n. 620, l'ENAC ha espresso parere favorevole all'esecuzione dei lavori di cui trattasi a condizione che la piazzola di atterraggio di detta elisuperficie, sia traslata di circa ml. 70, e quindi in una zona piu' alta e meno interessata da ostacoli presenti per il volo degli elicotteri come alberi o altro. nella nuova zona individuata insiste un'aiuola spartitraffico, e pertanto occorre eseguire interventi di sistemazione ed adeguamento dell'area in questione, al fine di renderla idonea all'installazione degli impianti per l'illuminazione notturna;   Ritenuto pertanto di dover adeguare l'intervento in oggetto alle prescrizioni impartite dall'ENAC, con riferimento alla rilocalizzazione della piazzola di atterraggio; Visto il computo metrico estimativo redatto in proposito dall'Area Tecnica III, compilato sulla base della vigente tariffa regionale dei prezzi, che prevede l'esecuzione di opere la "sistemazione dell'area adibita ad elisuperficie per il volo notturno" attraverso la realizzazione di nuova fondazione stradale in conglomerato cementizio previa apposizione di cavidotti e pozzetti e completa di pavimentazione con materiale industriale, cigli per marciapiedi in calcestruzzo e segnaletica realizzata con vernice rifrangente, il tutto previa demolizione dell'aiuola spartitraffico, dello strato di asfalto e dei cigli stradali e l'abbattimento delle essenze arboree presenti nell'area in questione, per una spesa complessiva di euro 39.945,77= comprensiva degli oneri per la sicurezza pari ad euro 1.398,10= oltre I.V.A. 10%; Oltre ai 75.000 euro assegnati alla Tekno Consulting, dunque, sono stati sborsati ulteriori 40.000 euro per l'adeguamento dell'elisuperficie alle prescrizioni imposte dall'Enac.
A questo punto e' facile fare i conti della serva: per la realizzazione dell'elisuperficie sono stati sborsati, finora, ben 110.000 euro e la struttura, per un braccio di ferro avviato con la direzione sanitaria Ares 118, giace ancora inutilizzata.
A questo punto una domanda e' piu' che lecita: la Tekno Consulting riceve un contributo dal Comune per la gestione dell'elisuperficie? In caso affermativo, quali sono i suoi compiti, visto che si chiede agli operatori dei mezzi di soccorso di sbrigare procedure che esulano completamente dall'emergenza sanitaria? Sarebbe interessante se qualcuno chiarisse questi punti, visto che in gioco ci sono soldi pubblici. E tanti.



Risposte:
Postato da: trottola
Postato in data: 31 Aug 2011 alle 9:21am
SCUSATE , MA NON SI POTEVA INTANTO FAR FUNZIONARE L'AREA CAMPER IN QUANTO L'AREA DOVE SI DIROTTANO I CAMPER E' DIVENTATA UNA VERA MERDAIA IN QUANTO MAL COSTRUITA CON UNA GRATA STRETTA CHE NON PERMETTE L'ELIMANAZIONE DELLO SCARICO E PER DI PIU'SENZA ACQUA
BISOGNA SCRIVERLO QUI' PER METTERE UN CARTELLO DI DIVIETO DI SOSTA NELLO SCARICO DATO CHE E' SEMPRE OCCUPATO DA MACCHINE?


-------------
TROTTOLA



Stampa la pagina | Close Window